Chi è online

 14 visitatori online

Cookie Law

immagine home

Il progetto PDF Stampa E-mail

Il progetto TuttoDSA

Da quando esiste la “fatidica” Legge 170 del 2010, con il relativo Decreto attuativo e le indicazioni per la didattica, i Disturbi Specifici dell’Apprendimento sono diventati un argomento comune come molti altri nell’ambito della realtà scolastica quotidiana.

Ultimo aggiornamento Venerdì 08 Febbraio 2013 14:15
 
Il Piano Didattico Personalizzato per Studenti con DSA PDF Stampa E-mail

Un aiuto concreto per gli Insegnanti: il Piano Didattico Personalizzato per Studenti con Disturbo Specifico dell'Apprendimento


Cos’è il PDP e a cosa serve?
Il Piano Didattico Personalizzato è uno strumento che consente alla scuola, agli studenti con DSA e alle loro famiglie di personalizzare, monitorare e raggiungere le competenze specifiche previste al termine di ogni anno scolastico. Dovrebbe essere un documento sempre presente insieme alla diagnosi, in quanto è solo attraverso un concreto lavoro di rete che è possibile garantire allo studente con DSA un percorso scolastico sereno ed efficace.

Ultimo aggiornamento Giovedì 12 Maggio 2016 18:47
 
Scuole ora obbligate ad accettare anche le diagnosi degli Enti Privati PDF Stampa E-mail

DSA E REGIONE LOMBARDIA: definizione (in Nota alla L.170/10) delle modalità e dei requisiti per effettuare certificazioni valide ai fini scolastici. Le scuole sono da ora obbligate ad accettare anche le diagnosi degli Enti Privati inseriti negli elenchi dell’Asl Regione Lombardia.

 Le seguenti indicazioni sono state delineate dalla Direzione Generale Sanità sulla base del confronto avvenuto con il Gruppo Approfondimento Tecnico al quale l’Ordine degli Psicologi della Lombardia ha partecipato.

Ultimo aggiornamento Sabato 16 Gennaio 2016 12:28
 
L’indennità di frequenza per studenti con Disturbo Specifico dell’Apprendimento PDF Stampa E-mail

L’indennità di frequenza è un contributo che l’Inps eroga, a fronte di documentazione e valutazione da parte di una commissione, alle famiglie che hanno figli con diagnosi di Disturbo Specifico dell’Apprendimento.

Si tratta del corrispettivo dell’invalidità per gli adulti, la cifra è di circa 200,00€ ed è da destinarsi per far fronte ai bisogni dell’alunno, come trattamenti specialistici, sanitari e didattici. E’ quindi direttamente collegata alla condizione di DSA. 
Contributi invece per l’acquisto di software e strumenti compensativi possono essere richiesti anche alle ASL di competenza.

Ultimo aggiornamento Sabato 16 Gennaio 2016 12:28
 
Tutela legale studenti DSA PDF Stampa E-mail

Giudizio di non ammissione alla classe successiva: come influisce un Disturbo Specifico dell’Apprendimento sulla valutazione finale dell’alunno.

Qual è la posizione dei Tribunali al riguardo?


La Legge n. 170 del 2010, avente ad oggetto la disciplina normativa dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento in ambito scolastico costituisce il punto di partenza da cui poter far scaturire alcune riflessioni in merito alla tutela legale degli alunni delle scuole di ogni ordine e grado con i DSA appena citati.
La legge sui DSA si inserisce in un quadro normativo di intervento volto non a “favorire” gli studenti cui sia diagnosticato un disturbo specifico dell’apprendimento, bensì volto a prevedere una forma adatta di tutela giuridica.
L’art.5 prevede che “Gli studenti con diagnosi di DSA hanno diritto a fruire di appositi provvedimenti dispensativi e compensativi di flessibilità didattica nel corso dei cicli di istruzione e formazione e negli studi universitari.”

Ultimo aggiornamento Mercoledì 20 Aprile 2016 15:56